MINGUS di Squaz

opening 27 MAGGIO ore 18:00


l’artista sarà presente in galleria

 per disegnare le dediche

sul graphic novel Mingus, Edizioni Coconino Press

Visite su appuntamento Tricromia Via Roma Libera 10 – Roma

La nuova proposta di Tricromia Art Gallery è dedicata alle tavole nate dalla collaborazione tra il giornalista Flavio Massarutto e il disegnatore Squaz (Pasquale Todisco) in occasione del centenario della nascita di Charles Mingus (1922-1979). I due realizzano una biografia a fumetti, il graphic novel Mingus (Coconino Press, 2021), che racconta la vita tormentata del coraggioso musicista rivoluzionario, sempre schierato a difesa dei diritti civili: Mingus, contrabbassista e pianista, compositore e band leader, è uno dei più grandi musicisti della storia del jazz.

Gli autori ripercorrono le tappe della vita di Mingus ricostruendo, attraverso le tavole a fumetti, una biografia non canonica, che procede per episodi impaginati. Accanto alla vera e propria rappresentazione visiva del contenuto musicale, la narrazione polifonica dà voce ai diversi personaggi; dalle immagini emergono la ricchezza e la complessità della vita e della musica di Mingus. Nelle tavole è evidente la necessità di dare il giusto rilievo al contesto sociale, culturale e politico, sfruttando le potenzialità del linguaggio del fumetto e la capacità di produrre visioni nella mente del lettore.

Tra le parole di Massarutto e i suggestivi lavori di Squaz, che reinterpretano anche alcune celebri copertine dei dischi del musicista, possiamo rivivere la storia di un uomo appassionato, rissoso e sfortunato. Il suo ritratto è lo specchio di un’epoca, di un compositore geniale in perenne lotta con se stesso e col mondo: un maestro capace di lasciare un segno indelebile nel panorama musicale e culturale del ’900.

SQUAZ (Pasquale Todisco)

Nato a Taranto nel 1970, ha esordito su riviste indipendenti del panorama nazionale e internazionale. In seguito ha pubblicato illustrazioni e fumetti per le maggiori riviste ed editori italiani (Feltrinelli, Mondadori Oscar Ink, XL di Repubblica, Rolling Stone, Internazionale, Linus, La Lettura del Corriere della Sera), oltre a disegni e copertine di dischi per vari musicisti tra i quali Daniele Sepe e Caparezza.

E’ autore di graphic-novels tra i quali “Pandemonio”, “Minus Habens”, “Le 5 fasi”, “L’Eredità”, “Tutte Le Ossessioni di Victor” e “La Soffitta”. Ha inoltre fatto parte del collettivo Progetto Stigma, per il quale nel 2019 ha dato alle stampe il volume antologico “Sarò Breve”. Il suo ultimo volume a fumetti è “Mingus”, su testi di Flavio Massarutto (Coconino Press/Ass.Cult.Controtempo).

FLAVIO MASSARUTTO

Nasce a Pordenone nel 1964. Scrive di jazz dal 2000 per quotidiani e riviste specializzate (Il Gazzettino, Jazzit, Il Giornale della Musica); attualmente è critico musicale per il quotidiano il manifesto ed il suo supplemento culturale Alias. Ha scritto racconti, storie a fumetti (con i disegni di Davide Toffolo, Davide Pascutti, Dimitri Fogolin e Massimiliano Gosparini) e pubblicato diversi volumi di saggistica. Ha indagato il rapporto tra jazz e fumetti con i libri Assoli di china (Stampa Alternativa, 2011), finalista al Premio Napoli per la lingua e la cultura italiana 2012, e Il Jazz dentro. Storia e cultura nei fumetti a ritmo di jazz (Stampa Alternativa, 2020). Dirige la rassegna San Vito Jazz e ha ideato e curato nel corso degli anni progetti multidisciplinari che hanno coinvolto musica, cinema, fumetto e teatro.

Abbiamo già presentato

UNA CORONA DI PIUME La Scuola Marchigiana interpreta Isaac Bashevis Singer

Maggio 4, 2017/da giosi

maurizio quarello

Il richiamo della foresta

illustrazioni di Maurizio A.C.…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Fabian Negrin

Giugno 1, 2020/da giosi

Chiara Rapaccini RAP

Novembre 25, 2019/da giosi

Beatrice Pucci

Marzo 3, 2019/da giosi

Tullio Pericoli

Novembre 22, 2017/da giosi

a tribute to eyes

Settembre 28, 2020/da giosi

virginio vona

Novembre 22, 2017/da giosi

“Reptilia” di Benito Jacovitti

Maggio 28, 2020/da giosi

Manuele Fior

Giugno 3, 2020/da giosi

tullio pericoli

In mostra, nella nuova sede di Tricromia, trenta paesaggi a olio…
Dicembre 13, 2018/da giosi

andrea ventura

Giugno 6, 2020/da giosi

Guido Giordano

Maggio 19, 2020/da giosi

Matteo Pericoli

Giugno 21, 2017/da giosi
Lorenzo Mattotti La Stanza 3

Lorenzo Mattotti

Novembre 22, 2017/da admin

Ahmed Ben Nessib

Giugno 6, 2020/da giosi

Bambi Kramer

Maggio 4, 2017/da giosi
Giorgio Santucci

GIORGIO SANTUCCI

Gennaio 10, 2017/da admin

Marco Ventura

Marzo 11, 2020/da giosi

BACINEMA un bacio tra cinema e illustrazione

Giugno 2, 2020/da giosi

Stefano Ricci

Maggio 25, 2020/da giosi
arte

Alice abita ancora qui

Gennaio 18, 2021/da giosi

Emanuele Luzzati

Giugno 3, 2020/da giosi

fabian negrin

 

Fabian Negrin nasce nel 1963 in Argentina. A 18…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Manù Fiori

Novembre 27, 2021/da giosi

Claudia Palmarucci

Giugno 4, 2020/da giosi

Simone Massi

Novembre 22, 2017/da admin

Anne Herbauts

Giugno 11, 2020/da giosi

ελλάς

Dicembre 13, 2018/da giosi

alberto ruggeri

Appunti a margine

Illustrare articoli ed opinioni per i giornali…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Paolo Bacilieri

Novembre 3, 2021/da giosi

Maurizio Quarello

Novembre 22, 2017/da giosi

claudio bonichi

Giugno 16, 2017/da giosi

massimo bucchi

Dicembre 13, 2018/da giosi

femminile singolare

ARTISTA/ Femminile e Singolare (omaggio alla galleria Giulia)

mostra…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Riccardo Mannelli

Novembre 22, 2017/da giosi

La personale di UNO dall’8 al 29 giugno “QWERTY” definisce ancora oggi il sistema della tastiera alfanumerica digitale.

QWERTY, il nome dato nell'Ottocento alla tastiera della macchina da scrivere, definisce ancora oggi il sistema della tastiera alfanumerica digitale.
Sembra che il passato e il ponte che getta continuamente verso il presente siano la chiave di questo progetto espositivo dell'artista UNO, che per l'occasione lascia da parte il suo supporto d'elezione, i muri, e sceglie la carta per concentrarsi su un aspetto più intimo e inedito della sua produzione.
Maggio 31, 2017/da giosi

Samuele Canestrari

Giugno 7, 2020/da giosi

altan

Dicembre 13, 2018/da giosi

mercurio loi

Maggio 31, 2018/da giosi

Piero Macola

Aprile 30, 2020/da giosi

Grazia La Padula

Febbraio 2, 2019/da giosi

Sergio Ponchione

Marzo 28, 2022/da giosi
Stefano Ricci Sketchbook Deposito Nero n.1

stefano ricci

“I migranti”, “mia madre”, “il sogno”: frammenti…
Dicembre 13, 2018/da giosi

matteo pericoli

Finestre sul mondo

Matteo Pericoli

A tutti è capitato…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Squaz

Maggio 20, 2022/da giosi

otto gabos

OTTO GABOS

RACCONTO DI PIOMBO E CARBONE




 In…
Dicembre 13, 2018/da giosi

Marco Galli

Aprile 19, 2022/da giosi

Roberto Perini

Maggio 26, 2020/da giosi
Roberto Catani La Funambola 4

Roberto Catani

Maggio 26, 2020/da giosi

…su Exhibitions

Seguire Exhibitions significa scoprire un modo nuovo di collezionare, aprire la propria conoscenza alle forme più originali del racconto per immagini regalandosi un’immersione fantastica in stili e sensibilità di percorsi attraverso l’opera dei talenti riconosciuti e aprendo a tutte le tecniche espressive contemporanee.

Illustratori e artisti urbani, fotografi, web-artist e 3D designer con un ricercato numero di opere nella galleria virtuale di Exhibitions si alterneranno periodicamente.

Exhibitions  collection entra nel mercato dell’arte con una chiave moderna e sostenibile per favorire l’accesso a un nuovo tipo di collezionismo con proposte fuori dai canali del grande mercato dell’arte, un investimento minimo e favorendo la passione di chi vuole arricchire, appuntamento dopo appuntamento, la conoscenza alle forme più originali del racconto per immagini.

Tricromia dal 1990 scopre, promuove ospita illustratori e disegnatori, artisti e scultori con l’amore per l’arte “semplice” del disegno e anche con spirito giocoso (è anche questo l’arte). Non si accontenta dell’evanescenza di una mostra e mette in atto una cura per fermare il movimento di quei colori che vanno e vengono, che periodicamente si posano sulle pareti bianche della galleria per poi volare altrove. Tricromia diventa anche editore d’arte. Insieme agli artisti decide di “fissare” la bellezza di quei disegni in una pubblicazione.