Bambi Kramer

La personale di UNO dall’8 al 29 giugno “QWERTY” definisce ancora oggi il sistema della tastiera alfanumerica digitale.

QWERTY, il nome dato nell’Ottocento alla tastiera della macchina da scrivere, definisce ancora oggi il sistema della tastiera alfanumerica digitale.
Sembra che il passato e il ponte che getta continuamente verso il presente siano la chiave di questo progetto espositivo dell’artista UNO, che per l’occasione lascia da parte il suo supporto d’elezione, i muri, e sceglie la carta per concentrarsi su un aspetto più intimo e inedito della sua produzione.

Dal dramma G8 a visioni da sogno: i “rulli” disegnati di Bambi Kramer

“Cronotipo, immagini da un tempo fluttuante” è un’immersione nel panorama narrativo visionario di Bambi Kramer. La giovane artista romana disegna di getto su rulli di carta, che poi possono essere appositamente tagliati e “misurati”, trasformati in pagine o quadri. I suoi lavori, nati e sviluppati nella scena underground internazionale, comprendono opere d’arte, poster, libri, performance e il progetto di Grow, una nuova rivista.
La mostra, ospitata da Tricromia di Roma, è curata da Luca Raffaelli che di lei scrive: “Quello di Bambi é un flusso interiore che non vuole deviare, costringere, forzare. Per fortuna. E così nascono i rulli, veri passaggi di coscienza, scenari intimi, confessioni oniriche. Bambi ha accettato di spezzare l’indivisibile nella pagine per il volume collettivo “La rabbia”, associando i suoi disegni ai terribili fatti del G8 di Genova. Per poter riconoscere che le proprie emozioni, le più nascoste ed intime, sono frutto anche delle emozioni e delle indignazioni del presente.” Tricromia Artgallery è in via della Barchetta 13 (via Giulia), la mostra dura fino al 6 giugno (martedì-venerdì h.15-19 e sabato h.10-19).
Repubblica.it, 25 maggio 2017