Tommaso Cascella

tommaso_cascellai_portrait

Collocare Tommaso Cascella in un filone artistico appare difficile.

Dalla Transavanguardia liberamente interpretata al Progetto della Generazione Astratta, alle similitudini ricercate delle illustrazioni di Pierre Bonnard in Verlain a quelle più recenti del Pinocchio di Paladino.

Accademico per la scultura presso l’Accademia di San Luca a Roma, Tommaso Cascella ha sedotto con i suoi giochi di carta i musei di Tokyo, Taiwan, Lubiana e Bratislava.

Tommaso Cascella @Tricromia

I Pop Up di Cascella editati dalla galleria Tricromia, sono soprattutto la sintesi della sensibilità poliedrica, una sorta di ritorno ad una natura poetica primaria ma anche un affondare le radici nell’elegante e raffinata tecnica della tridimensionalità come nella riproduzione dei teatrini ottocenteschi dove le quinte ed i personaggi occupano uno spazio scenico.

I suoi giochi di carta, come i libri di fiabe che aprendosi svelano i personaggi che smettono la loro dimensione piatta per diventare giochi prospettici, si sospendono tra pittura e scultura. Opere leggere, solo apparentemente fragili come la suggestione del ricordo che evocano.