Lorenzo Mattotti

Lorenzo Mattotti, uno degli illustratori e fumettisti italiani più rilevanti, nasce nel 1956. Lorenzo Mattotti esordisce alla fine degli anni 70 come autore di fumetti e nei primi anni 80 fonda con altri disegnatori il gruppo Valvoline. Lorenzo Mattotti nel 1984 realizza Fuochi, che, accolto come un evento nel mondo del

Tullio Pericoli

“Paesaggi in breve” acquarelli che raccontano un tema caro a Tullio Pericoli, il paesaggio e di cui Beppe Sebaste ha tracciato per l’occasione, attraverso un poetico scritto, un percorso introduttivo alla mostra….

Simone Massi

Simone Massi con i suoi disegni, con le sue animazioni, ci trasporta in un mondo che è suo e che è anche misteriosamente nostro, in cui riesce a mostrarci quello che altrimenti rischiavamo di perdere. Entriamo così, grazie a lui, in un luogo di memorie perdute, di meraviglie lontane, di attimi sospesi, di rivelazioni improvvise, di collegamenti con immagini sognate.

Maurizio Quarello

Lorenzo Mattotti, uno degli illustratori e fumettisti italiani più rilevanti, nasce nel 1956. Lorenzo Mattotti esordisce alla fine degli anni 70 come autore di fumetti e nei primi anni 80 fonda con altri disegnatori il gruppo Valvoline. Lorenzo Mattotti nel 1984 realizza Fuochi, che, accolto come un evento nel mondo del

Roberto Perini

Roberto Perini
l’artista indaga tematiche di estrema attualità come il progresso tecnologico, le questioni economiche e i cambiamenti in ambito medico attraverso l’utilizzo del linguaggio segnico e della scrittura simbolica.

Bambi Kramer

La diversità dell’arte di Bambi Kramer consiste nel riadattare la realtà a modo suo, nel far nascere una storia su un rotolo di carta e nel tagliare i protagonisti del racconto figurato per ricomporlo e ricostruirlo: un’operazione fatta senza nessuna forzatura e senza misurate costruzioni mentali. Un rotolo di otto metri che diventa un libro per FortePressa, la casa editrice che nasce dall’esperienza del Crack!, il festival indipendente del Forte Prenestino di Roma, e poi si sviluppa in una mostra: nel 2013 l’Alice zoomorfa di Bambi Kramer è entrata nell’Hangar Tattoo Studio & Art Gallery di Roma e da eLaSTiCo di Bologna, e per chiudere l’anno torna con un’edizione deluxe per ripercorrere gli ultimi passi di un cammino frastagliato e uniforme in una costrizione che segue un flusso liberatorio, in seguito, forse, agli studi di psicologia dell’artista che ha una manualità eccezionale e la straordinaria capacità di creare con il bianco e il nero un’illustrazione dal sapore antico e sottolineare, con pochi dettagli rossi, uno spirito punk.

Fabian Negrin

Forse il miglior illustratore attivo in Italia e certamente il più incline a mettersi in gioco e tentare strade nuove. Fabian Negrin nasce nel 1963 in Argentina.

Uno

Le tecniche utilizzate nella sua produzione sono quelle classiche della Street Art e del muralismo, benché la sua predilezione, vada ai poster, i collage, i decoupage, gli stencil e la ripetizione di elementi iconici.